L’attività di Psicoterapia è rivolta alla risoluzione dei sintomi, e delle loro cause, conseguenti a psicopatologia, disadattamento e sofferenza. L’attività di psicoterapia è esercitata dal medico o dallo psicologo che sono in possesso della idonea specializzazione, di durata almeno quadriennale (L. 56/89, art. 3): si tratta quindi di atto tipico ed esclusivo dello psicologo e del medico (Ordine Nazionale degli Psicologi, 2015).

sostegno psicologico 1 300x94 - Psicoterapia Individuale

La psicoterapia individuale si focalizza sull’analisi del funzionamento psicologico della  persona, delle sue caratteristiche di personalità e degli aspetti funzionali e disfunzionali che generano disagio.  Psicoterapeuta e paziente stabiliscono insieme degli obiettivi da raggiungere lungo il percorso in relazione alle esigenze della persona e del grado di sofferenza. il terapeuta guida il paziente attraverso le sue competenze professionali verso la riduzione del disagio e lo sviluppo di capacità personali; strumenti e conoscenze scientifiche saranno selezionate e applicate dal terapeuta in relazione ai bisogni della singola persona.

La Psicoterapia ad orientamento Cognitivo – Comportamentale è una terapia scientificamente fondata molto diffusa e praticata per il trattamento psicologico individuale, in Europa e nel mondo. Tale psicoterapia risulta efficace per la maggior parte dei disturbi e problematiche psicologiche. Essa risulta di grande aiuto nel ridurre la sintomatologia (ansia, depressione, comportamenti disfunzionali, ecc.), e migliorare la qualità della vita aumentando l’autostima e  fornendo strumenti all’individuo per fronteggiare situazioni difficili e risolvere problemi.

psicoterapia 1 290x300 - Psicoterapia IndividualeLa terapia cognitivo comportamentale si basa sull’assunto che esiste una stretta relazione tra pensieri, emozioni e comportamenti. L’origine dei disturbi psicologici è rintracciabile negli schemi cognitivi disfunzionali e nello stile di pensiero distorto che determina risposte emotive e comportamentali inappropriate o disfunzionali che causano sofferenza. Pertanto, essa è finalizzata alla riduzione e l’eliminazione dei sintomi o del disturbo psicologico attraverso la modificazione dei pensieri distorti, delle emozioni disfunzionali e dei comportamenti disadattivi del paziente. Il paziente svolge un ruolo attivo nel corso della terapia, apprendendo e sviluppando abilità di coping (capacità di fronteggiare situazioni e risolvere problemi), capacità relazionali, di gestione delle emozioni e dello stress. Lo psicologo-psicoterapeuta svolge un ruolo psico-educativo, guida e sostiene il paziente nell’apprendimento e nello sviluppo di capacità e strategie personali attraverso l’uso di tecniche specifiche. La relazione paziente – terapeuta è collaborativa, in quanto essi cooperano attivamente insieme per finalità comuni. Infatti, paziente e terapeuta stabiliscono congiuntamente obiettivi da raggiungere in base alle esigenze e richieste del paziente e alla diagnosi formulata dal terapeuta; concordando un piano di trattamento funzionale e personalizzato.

Il percorso di terapia individuale è solitamente a breve termine (per quanto possibile ed in relazione alla difficoltà dell’intervento) e focalizzata sul presente  ovvero incentrata sulla condizione psicofisica attuale della persona, sulle problematiche o difficoltà attuali. Essa è prncipalemnte finalizzata all’eliminazione o riduzione dei sintomi e alla risoluzione dei problemi. Si basa sulla modificazione dei pensieri irrazionali e sull’eliminazione dei comportamenti disfunzionali (evitamento, eccessi comportamentali, ecc.).

La terapia individuale si propone di  promuovere l’aumento della consapevolezza di se stessi, delle proprie risorse e difficoltà , del benessere psicofisico e del cambiamento positivo personale.

Per raggiungere questi obiettivi, all’interno del percorso di terapia vengono utilizzate delle tecniche. Alcune di esse sono: la ristrutturazione cognitiva, l’esposizione graduale, la desensibilizzazione sistematica, la gestione della rabbia, il training assertivo, il problem solving, il decision making, gli esperimenti comportamentali, il monitoraggio e la programmazione di attività, le tecniche di rilassamento e  il role playing.

error: Content is protected !!