attacchi di panico6 300x192 - ATTACCHI DI PANICO Molte persone lamentano di soffrire di attacchi di panico detti anche attacchi di ansia, chi vive o ha vissuto questa esperienza si è sicuramente fatto una o più delle seguenti domande: cosa sono esattamente gli attacchi di panico? Cosa genera gli attacchi di panico? Quali sono i sintomi tipici di un attacco di panico? Qual è la terapia per gli attacchi di panico?

L’attacco di panico è un periodo di improvvisa e intensa paura in assenza di un reale pericolo, in cui la persona manifesta spiacevoli sintomi fisici e cognitivi e spesso la necessità di fuggire dal luogo in cui ci si trova. L’attacco di panico solitamente raggiunge il picco entro 10 min. e dura circa 20 min. o più.

panico 3 300x168 - ATTACCHI DI PANICOI sintomi fisici sono dovuti all’attivazione del sistema simpatico, i più comuni sono: sudorazione, tremori, sensazione di soffocamento, dolore o fastidio al petto, nausea o disturbi addominali, sensazione di sbandamento o di svenimento, vertigini, sensazione di torpore o di formicolio, brividi o vampate di calore.

panico 2 300x150 - ATTACCHI DI PANICOI sintomi cognitivi riguardano la sensazione di irrealtà (derealizzazione), la sensazione di distacco da se stessi (depersonalizzazione), la paura di perdere il controllo, impazzire o di morire.

L’esperienza del primo attacco di panico solitamente viene descritta come terribile, improvvisa ed inaspettata. Spesso l’attacco di panico generando tachicardia viene scambiato per un infarto che spinge la persona ad andare in pronto soccorso. In seguito è proprio il carattere imprevedibile del panico che innesca la forte paura di avere un altro attacco generando un senso di debolezza e vulnerabilità che conduce a cambiamenti significativi del proprio comportamento (es: evitamento di certi luoghi o situazioni in cui si teme di avere un attacco di panico). Questi ultimi aspetti vanno a creare un circolo vizioso che sfocia spesso nello sviluppo di un vero e proprio disturbo di panico oppure nell’agorafobia.

panico 300x161 - ATTACCHI DI PANICOIl Disturbo di Panico è caratterizzato da due o più attacchi di panico ricorrenti e inaspettati, seguiti da almeno un mese di preoccupazione persistente di avere un altro attacco di panico e delle possibili implicazioni o conseguenze fisiche e psichiche degli attacchi. L’ansia anticipatoria e la paura di avere degli attacchi di panico diviene “paura della paura” che porta a modificare la propria condotta in funzione di essa.

La maggior parte degli studiosi sostiene l’ipotesi di un’interazione tra fattori cognitivi, emotivi e neurobiologici nell’eziologia degli attacchi di panico. Tuttavia, generalmente quando la persona vive periodi o eventi stressanti tende ad aumentare i propri livelli di attivazione che può divenire ansia eccessiva ed esplodere in attacchi di panico.

TRATTAMENTO ATTACCHI DI PANICO

Attacco di panico 4 1 300x169 - ATTACCHI DI PANICOGli studi scientifici dimostrano che La Terapia Cognitivo Comportamentale è particolarmente efficace nella cura degli attacchi di panico poiché interviene simultaneamente sull’aspetto fisico, cognitivo e comportamentale.

  • Sul piano fisico le tecniche di rilassamento, la modificazione delle abitudini alimentari e una modificazione nella percezione “catastrofica” dei sintomi fisici spezza il circolo vizioso del panico e riduce la sintomatologia.
  • Sul piano cognitivo si aiuta la persona ad individuare i pensieri disfunzionali legati alle situazioni di panico e all’errata interpretazione cognitiva dei sintomi sostituendoli con pensieri più realistici o funzionali.   
  • Sul piano comportamentale si aiuta la persona ad affrontare gradualmente le situazioni che teme ed evita così che si renda conto che esse non costituiscono un pericolo e che non ha nulla da temere.

 

 

error: Content is protected !!